ATTIVITA’ LAVORATIVA NON DICHIARATA

Uno dei momenti decisivi della procedura di separazione e divorzio è quello della determinazione del possibile assegno di mantenimento, connessa all’individuazione della parte che, a seguito dello scioglimento del vincolo matrimoniale, risulti più sfavorita e tesa a farle mantenere lo stesso tenore di vita che godeva durante il matrimonio.

Quando si ha il sospetto che l’altro coniuge non dichiari tutte le sue entrate è quindi opportuno allegare, tra i documenti, tutti gli elementi utili a dimostrare il reale tenore di vita goduto dalla famiglia nel corso del matrimonio. E’ quindi importante portare tutta la documentazione utile a sostenere che l’altro coniuge, in realtà, abbia delle risorse economiche maggiori di quelle dichiarate.

Investigazioni Ombra Srl svolge frequentemente indagini atte a comprovare l’effettivo stile di vita dell’altro coniuge, verificando l’esistenza di attività lavorative non conosciute o non ufficiali e verificando l’effettiva capacità patrimoniale.

Lo scopo delle indagini svolte è dunque l’ottenimento di prove certe, fondamentali per supportare eventuali sviluppi legali in riferimento alla separazione tra coniugi.

Al termine delle indagini viene rilasciata una relazione che ha valore probatorio, con allegate le prove fotografiche e che può quindi essere validamente utilizzata in sede di giudizio.

Chiedi una consulenza gratuita  

I commenti sono chiusi.